I capi di abbigliamento indispensabili

Tutti abbiamo tanti capi nel nostro armadio (cose che non mettiamo mai e altre che usiamo sempre), e leggere un articolo su quello che ancora manca nel guardaroba può sembrare paradossale. La mia esperienza, però, mi insegna che in quello che abbiamo già mancano quasi sempre i pezzi che ci risolvono e che ci semplificano gli abbinamenti, che ci fanno sentire a posto ma che non compriamo mai perché non attirano il nostro sguardo.

I capi base hanno e devono avere caratteristiche comuni:

  • devono essere di buona qualità

  • devono essere dei classici e non essere influenzati dalle mode se non marginalmente

  • devono durare anni e devono essere così belli e piacevoli per noi da non volerli cambiare fino a che non sono consumati

  • devono essere piacevoli al tatto e confortevoli nel movimento

Dovremo quindi forse spendere un po’ di più per questi capi per arrivare ad avere una ottima base su cui poi abbinare i capi super fashion che cambieremo spesso e per i quali spenderemo poco.

Vi consiglio in ogni caso, prima di tutto, di stabilire quali capi vi mancano; a questo punto potrete programmare i tempi del loro possibile acquisto in relazione alle vostre esigenze, alla stagione e al vostro budget.

Molto del risultato finale di come ci vestiamo dipende non solo dai capi che indossiamo, dalla loro qualità, fattura, colore ecc. ma soprattutto dagli abbinamenti che facciamo, da come ci pettiniamo, e da come ci sentiamo con quei capi.

In questo senso i capi di cui vi parlerò nei miei due prossimi articoli sono la base da cui partire, la tela da colorare a seconda del nostro gusto con gli abbinamenti.

Tutto questo cambierà il risultato finale e, in base alla mia esperienza di questi anni di lavoro come consulente d’immagine, il modo in cui vi sentirete.